Apple Inc.

Apple.

Ha fatto la storia dei computer, quella degli smartphone e quella dei tablet. Sopravvissuta alla morte di Steve Jobs, e con Buffett nuovo investitore. 

Mela da morsicare o mela avvelenata? 

 EXECUTIVE SOMMARY

. Azienda

. Concorrenti

. Analisi del dividendo

. Quotazione

. Momentum

. Commento

. MyDividend Rating

 AZIENDA

Apple Inc., conosciuta in precedenza come Apple Computer e nota solo come Apple. L’azienda non ha bisogno di presentazioni, è specializzata nella produzione ed ideazione di sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino, nello Stato della California.

Conosciuta in tutto il mondo dai primi anni ottanta grazie alla vasta gamma di computer Macintosh. Attualmente il suo nome è associato anche al lettore di musica iPod, al negozio di musica online iTunes Store, all’iPhone, serie di smartphone basati sul sistema operativo iOS, al tablet iPad, al recente Apple Watch, al media center Apple TV e ai vari accessori.

Nel corso del tempo, Apple ha introdotto presso il grande pubblico numerose innovazioni nel campo dell’alta tecnologia e del design, applicate ai prodotti informatici. 

Saranno proprio il design e le innovazioni tecnologiche a guidare il successo che l’azienda ha tutt’ora. 

Da notare che a partire dall’agosto del 2011, Apple diventa una delle più grandi aziende al mondo per capitalizzazione azionaria e di maggior valore al mondo.

Il titolo è quotato al Nasdaq. Il 12 agosto 2012, Apple diviene la società privata con maggiore capitalizzazione di mercato di sempre, battendo il precedente record della rivale Microsoft risalente al 1999. 

 

 CONCORRENTI

I principali concorrenti di Apple sono:

  • Microsoft
  • Samsung

    E’ difficile parlare di veri e propri competitors, dato che Apple con i suoi prodotti copre vari mercati. I nomi sopracitati sono competitors solo per alcuni settori.

 DIVIDENDO

Il dividendo ad oggi ammonta al 1,32% Lordo (0.82% netto Italia).
La società continua a incrementare il dividendo da 5 anni (CHALLENGER)

Al momento il Payout Ratio si attesta attorno al 25%, lasciando ottima copertura al pagamento del dividendo e margini per continuare ad aumentarli in futuro. 

 QUOTAZIONE

Il grafico a 10 anni mostra la crescita delle quotazioni iniziata dopo l’ultima recessione del 2008, la performance dell’azienda è stata stellare, se consideriamo che un’azione nel 2009 aveva toccato valutazioni vicino ai 30 dollari, ed oggi è a 186 dollari.

 MOMENTUM

In base all’ analisi tecnica tradizionale osserviamo :
. RSI si trova in fase neutrale.
. MACD  ha tagliato verso l’alto il suo segnale quindi indica quotazione in rafforzamento.

Per quanto riguarda le medie mobili il trend di lungo è rialzista, i prezzi si trovano sopra alla media più veloce che ha fatto da supporto per ben due volte quest’anno.

 COMMENTO

Apple è sulla bocca di tutti da quando ho cominciato ad investire sul mercato USA, all’epoca il valore dell’azione era sotto i 100 dollari, ed a ripensarci ci sarebbe da mangiarsi le mani. 

Partiamo come sempre da alcuni dati oggettivi. 

Apple naviga nell’oro. La più grande azienda al mondo per capitalizzazione, con un margine di profitto del 21%, un cash flow impressionante ed un brand che siede tra i primi 10 al mondo. 

A livello di “barriere d’entrata”, avendo investito pesantemente sul design e l’innovazione concettuale è riuscita a staccarsi negli anni dalla massa (capitanata da Microsoft) che voleva il mondo informatico limitato agli appassionati ed ai professionisti che notoriamente non guardano tanto al “come” è fatto un prodotto, ma a “cosa” riesce a fare in termini pratici. 

L’ultimo punto è fondamentale per capire il successo di Apple. Di fatto ha reso mass market un mondo considerato “alieno” dalla maggior parte delle persone. Tutto questo grazie al design accattivante ed alla semplicità d’uso dei propri prodotti.

Chi viene dopo (sopratutto per il mercato tablet/smartphone) si limita a reinterpretare l’idea originale di Steve Jobs. 

Essendo collocata in un mercato decisamente prono ai grandi rialzi, come quello tecnologico, Apple ha goduto di un’ottimo vento in poppa, che di fatto ne ha fatto crescere la valutazione ad alti livelli, sebbene il P/E Ratio sia “solo” a 17.98. 

Sempre nel novero delle notizie positive dobbiamo inserire Warren Buffet. 

L’Oracolo di Omaha ha di recente cominciato pesantemente ad investire in AAPL, diventandone il terzo azionista. Dopo aver scaricato IBM adesso il focus sembra essere su Apple, della quale ha sottolineato la capacità di fare guadagni stratosferici (“Apple guadagna il doppio della seconda azienda americana con piu guadagni”) ed ovviamente le barriere protettive di cui gode. 

Buffett ha più volte parlato dell'”ecosistema Apple”, una vera e propria bolla protettiva per la Mela. 

Parlando dei lati negativi per APPL si deve nuovamente nominare il suo DNA. La ricerca sempre e comunque dell’innovazione a tutti i costi, e del design estremo possono essere un problema talvolta. 

Quando si azzecca un filone, grazie a questo focus, si prendono i frutti per molti anni a venire, ma dopo diverso tempo, se non si è capaci di creare altre innovazioni la nomea e l’attesa giocano contro l’azienda stessa.

Recentemente Apple ha preso la strada del bellissimo a qualsiasi costo, di fatto portando i prezzi dei suoi prodotti a livelli mai toccati prima. La differenza da quella che è l’offerta dei competitors rimane però poco marcata. 

Noto che si parla più del prezzo che delle innovazioni che i prodotti apportano e per chi vi scrive questo è un campanello d’allarme. 

Se prima un Iphone si distaccava da un prodotto Android di 100/150 euro, adesso troviamo ottimi prodotti a metà del prezzo di Apple. 

Attenti, non è perchè Android sia diventato meno caro, ma perchè Apple ha alzato i prezzi dei suoi smartphone ormai sopra la soglia dei 1000 euro/dollari. 

Non entro nel merito del valore intrinseco dell’oggetto, ma senza una vera e propria “mucca viola” (citazione per chi lavora nel marketing) molti analisti si interrogano se la differenza di prezzo sia giustificata. E sopratutto quanto gli “otaku” di Apple possano veramente sostenere questi prezzi. 

Gli ultimi prodotti (nuova linea di macbook e iwatch) sono stati accettati tiepidamente dal mercato, ed il titolo è estremamente suscettibile a vendite di smartphone non in linea con le aspettative. 

Da DGIer non consider AAPL per il dividendo basso, che ha ampi spazi di manovra, ma che siede a un tiepidissimo 1,31%. 

Come percentuale andrebbe anche bene se pensassi che l’azienda potesse fare un +50% nei prossimi 3 anni. La verità è che vedendo la linea di prodotti e le poche “reali” innovazioni non credo che Apple possa riproporre la crescita che ha fatto in passato. 

Per questo motivo il rating di 5.55 mi sembra corretto. Siamo in presenza di un’azienda ottima, con solidi fondamentali e alte barriere, ma ad una valutazione e rendimento non adatti a un portafoglio DGI. 

Sicuramente la valutazione sarà da rivedere se il titolo scendesse in maniera importante. in cui è 

 MYDIVIDEND RATING

AAPL ottiene un punteggio di 5.55/10

Il punteggio ottenuto è HOLD (mantenere a portafoglio), la notorietà del Brand non basta per ottenere un punteggio migliore, il dividendo basso deprime la valutazione in maniera importante. 
Di sotto riporto l’elenco dei punti negativi e positivi del rating da noi calcolato.

POSITIVI

  • Payout
  • P/E
  • Profitti
  • Brand
  • Quick Ratio
  • Debt/Equity
  • 10y Avg Dividend Growth 

NEGATIVI

  • FCF/Debt
  • DDM
  • P/B Ratio
  • PEGY
  • Graham nr.
  • Crescita Div. 1-5 yr
  • 52 Low
  • 52wk Fraction
  • Dividend Yield
  • DGI vs Bond

Per maggiori informazioni su come si compone il mydividend rating si rimanda alla specifica pagina del sito. clicca qui

 COMMUNITY

Vuoi sapere se questo titolo è presente nel MyDividend Portfolio ? CLICCA QUI

Disclaimer: Ho scritto questo articolo da solo, ed esprime le mie opinioni. Non sto ricevendo un compenso per questo . Non ho alcuna relazione commerciale con alcuna società le cui azioni sono menzionate in questo articolo. Clicca qui per visionare il disclaimer completo di MyDividend

Qui sotto puoi esprimere il tuo giudizio sul titolo . Vota e guarda il parere della community!

Rating: 6.5/10. From 2 votes. Show votes.
Please wait...