2 Società Inglesi che pagano una cedola del 10%

Oggi prendo spunto da un articolo pubblicato dai colleghi di Fool UK portando alla vostra attenzione queste due società particolarmente generose nella distribuzione dei dividendi a causa del calo di prezzo degli ultimi anni.

HALFORDS GROUP PLC è un rivenditore di prodotti automobilistici e ciclistici. La Società è anche un operatore indipendente nella riparazione di auto. Opera in due divisioni: Halfords Retail, che opera nel Regno Unito e Repubblica d‘Irlanda, e Halfords Autocentres, che opera nel Regno Unito. La divisione Halfords Retail include tecnologia, accessori, materiali di consumo e parti di auto. La gamma di prodotti della divisione Halfords Retail sono commercializzati attraverso una rete nazionale di negozi e un‘offerta multi-canale, che unisce la promozione su sito Web con consegna diretta o presa dal negozio.

Le azioni di questa società hanno subito un martellamento negli ultimi 12 mesi poiché il settore della vendita al dettaglio è uno dei più odiati sul mercato in questo momento e Halfords non fa eccezione.

Tuttavia, sembra che l’azienda stia affrontando abbastanza bene nell’ambiente attuale. Secondo un aggiornamento commerciale per le 20 settimane al 16 agosto, le vendite totali del gruppo sono diminuite del 3,9% con le vendite di Autocenter in aumento del 2,4% e le vendite al dettaglio generali in calo del 4,8%. 

La gestione incolpa il cattivo tempo estivo e la minore fiducia dei consumatori per questo andamento delle vendite. Credono che anche il contesto economico incerto stia danneggiando la domanda di articoli a prezzo elevato.

Ma mentre le vendite sono sotto pressione, i costi diminuiscono. Di conseguenza, l’aggiornamento commerciale di oggi rileva che il margine di profitto lordo del gruppo in tutta l’azienda è migliorato di anno in anno. Anche le vendite online hanno sovraperformato il resto del business. Le vendite online totali sono cresciute dell’8,4% su base annua per le 20 settimane fino al 16 agosto.

Considerando quanto sopra, non sembra che le prospettive per Halfords siano così desolate come suggerisce il mercato. 

Pertanto, penso che ora potrebbe essere un momento eccellente per acquistare le azioni. Dopo recenti cali, viene scambiato con un P / E forward di soli 7,5 e supporta un rendimento da dividendi del 10,2%

 

HAMMERSON PLC è un fondo d‘investimento immobiliare (REIT). La Società è proprietaria, manager e sviluppatore di destinazioni di vendita al dettaglio in Europa. I segmenti della società sono Regno Unito, Francia e Irlanda . Le proprietà della società includono circa 20 centri commerciali nel Regno Unito, Francia e Irlanda, più di 20parchi commerciali nel Regno Unito e circa 20 villaggi outlet premium in tutta Europa.

Al momento della stesura di questo documento, le azioni in questo settore sembrano fortemente sottovalutate. Il titolo sta vendendo ad un P / E forward di soli 8,5 e ad un valore contabile da tangibile di soli 0,4. Ciò implica che il valore della proprietà dell’azienda vale il 67% in più rispetto all’attuale capitalizzazione di mercato. 

Oltre a questo affare, le azioni di valutazione di Hammerson supportano un rendimento da dividendi dell’11,3%.

Hammerson sta vendendo a una valutazione così economica perché il mercato è preoccupato per il valore delle sue proprietà. Altri trust di investimento incentrati sulla proprietà commerciale hanno recentemente annunciato grandi svalutazioni sul valore dei loro portafogli immobiliari e c’è la speculazione che Hammerson potrebbe essere il prossimo.

Penso che sarebbe ingenuo suggerire che la società sia immune da svalutazioni di attività. Tuttavia, penso sia improbabile che le sue proprietà valgano il 60% in meno rispetto all’attuale valore contabile.

Ciò implica che al momento della stesura di questo articolo esiste un ampio margine di sicurezza. Anche se il valore delle sue proprietà è ridotto del 30% (cosa che ritengo improbabile), gli investitori che acquistano oggi continuerebbero ad acquistare azioni del business al di sotto del  valore contabile. 

Articolo tratto dal sito The Motley Fool