High Yield made in USA !!

High Yield made in USA !!

Articolo pubblicato da The Motley Fool qui .

In periodi come quelli attuali in cui le borse Americane sono vicine ai massimi storici non è facile trovare titoli che pagano un alto dividendo , questo articolo di Motley Fool ci propone qualche spunto su alcune società che potrebbero regalarci soddisfazioni in futuro nonostante al momento non godano dei favori di Wall Street !

 

Le seguenti cinque società offrono agli investitori molte storie avvincenti, da una società che passa da un’attività legacy morente a un’altra, cercando di sopravvivere e di evolversi in un ambiente di vendita al plateau. Tuttavia, la cosa migliore che le seguenti cinque società offrono potrebbero essere i loro alti rendimenti da dividendi, che dovrebbero indurre gli investitori a detenere azioni mentre le loro storie si svolgono.

1. Altria: in fumo?

Potresti essere sorpreso di trovare una società di sigarette in questo elenco di alti rendimenti da dividendi da guardare, ma nonostante un numero in calo di fumatori americani, Altria ( NYSE: MO ) offre ancora un dividendo interessante, che il management ha notato è una priorità per capitale dell’azienda. Altria vanta un succoso rendimento del dividendo dell’8,3% e la società è pronta ad adattarsi alle nuove tendenze.

Non ci sono dubbi sul fatto che Altria negli ultimi tre anni abbia avuto un andamento difficile, che negli ultimi tre anni ha fatto scendere il prezzo delle azioni di circa il 35%. Con le affermazioni di malattia e persino la morte probabilmente legate allo svapo, alcuni dei massicci investimenti di Altria da $ 12,8 miliardi in Juul si sono erosi . Inoltre, una fusione annullata con Philip Morris International e un calo dei consumatori di sigarette negli Stati Uniti rendono difficile una tesi per l’azienda. Nonostante tutte queste sfide, Altria ha la possibilità di riaccendere la propria attività attraverso un percorso un tempo tabù.

Scatola di sigarette con logo marijuana.

FONTE IMMAGINE: GETTY IMAGES.

Dopo decenni di stigmatizzazione che circondano l’industria della marijuana , l’America sta finalmente permettendo che si trasformi in un mercato legittimo – e il tempismo non potrebbe essere migliore per Altria in quanto si adatta a un futuro probabile con un minor numero di fumatori di sigarette. Altria ha acquistato una partecipazione del 45% nel Cronos Group ( NASDAQ: CRON ) , il primo stock di marijuana ad essere quotato in una grande borsa americana, e ora si prevede che quest’ultimo collaborerà con Altria per creare materiali di consumo innovativi. Non solo Altria sta cercando di espandersi nella cannabis e / o cannabidiolo (che non include il THC), ma possiede anche circa il 10,2% di Anheuser-Busch InBev ( NYSE: BUD ). Potrebbe non passare molto tempo prima che Altria sia conosciuta più per altri prodotti che per le sue sigarette legacy, che è una buona notizia per gli investitori a lungo termine che sono attratti dal suo rendimento da dividendi dell’8,3%.

2. Ford Motor: trasporto di grandi prezzi

A meno che non ti stia nascondendo sotto una roccia, hai letto molto sull’altopiano delle vendite di veicoli negli Stati Uniti e sulla rovina e l’oscurità che devono affrontare le principali case automobilistiche come Ford Motor Company ( NYSE: F ) . Ed è vero che dopo anni di costante crescita del settore, il volume delle vendite ha raggiunto il picco per questo ciclo, ma ciò non significa che tutto sia perduto. Non tutti i confronti sono uguali, quindi usiamo i più ampi dati sulle vendite statunitensi per fare un punto.

Se dai un’occhiata ai titoli, molti diranno che le vendite di veicoli leggeri negli Stati Uniti sono diminuite del 12% a settembre rispetto all’anno precedente. Sebbene sia tecnicamente vero, considera che ci sono stati due giorni di vendita in meno a settembre rispetto all’anno precedente e che lo scorso settembre ha registrato cinque fine settimana più il volume della Festa del lavoro durante il mese, mentre questo settembre ha avuto un fine settimana in meno e nessun volume della Festa del lavoro. Nel considerare queste considerazioni, la domanda di vendita non è cambiata. La domanda non sta crollando, nonostante i titoli negativi che a volte vediamo, e le vendite rimangono quasi ai massimi storici. Il più ampio calo delle vendite potrebbe essere semplicemente sovrascritto.

Guardando più specificamente a Ford, ha un altro fattore a supporto della sua redditività: un migliore mix di vendite. Il 2019 è un anno di transizione per Ford in quanto si allontana dalle berline e si raddoppia su camion e SUV. La transizione del mix di vendita è una buona notizia per i prezzi e i profitti medi delle transazioni. Il mix di vendite di camion e SUV di Ford è aumentato di 500 punti base all’87% durante il terzo trimestre, con i prezzi medi delle transazioni in aumento di $ 2.200 alla fine di settembre a $ 37.900 rispetto all’anno precedente. Le vendite di pick-up di pane e burro Ford sono aumentate del 5% a 240.378 unità durante il terzo trimestre, il che la rende la migliore performance del terzo trimestre dell’azienda in 14 anni.

Fondamentalmente, il core business di Ford sta ancora andando bene e migliorerà in quanto aggiorna più del suo portafoglio di veicoli come previsto e raddoppia su veicoli più grandi e più redditizi. Ciò che rende la Ford e il suo succoso rendimento del dividendo del 6,97% degno di nota è il fatto che viene valutato un sacco di negatività: la società viene scambiata con un rapporto prezzo / utili forward misero di 5,5 volte. Ford ha bisogno di ristrutturare il suo business globale, poiché i profitti scompaiono per lo più al di fuori del Nord America e di avviare la sua attività in stallo in Cina il prima possibile. Se la seconda casa automobilistica più grande di Detroit può fare queste cose, rimane uno stock di reddito a lungo termine, poiché il management ha ribadito che il suo dividendo è qui per rimanere, durante i periodi buoni e cattivi .

 

3. Iron Mountain: REIT solido come una roccia

Il prossimo titolo di dividendi ad alto rendimento in questo elenco è un fondo d’ investimento immobiliare (REIT). I REIT spesso fanno fantastiche opzioni ad alto rendimento per gli investitori perché sono tenuti a trasferire agli azionisti il ​​90% o più del reddito imponibile tramite dividendi. Il vantaggio di questa strategia è che offre agli investitori rendimenti superiori alla media ma mantiene anche i dividendi in specifici rapporti di profitti per la stabilità.

Un interessante REIT che gli investitori devono prendere in considerazione è Iron Mountain ( NYSE: IRM ) , leader nei servizi di archiviazione e informazione che fa soldi archiviando e proteggendo beni preziosi, informazioni commerciali e dati sensibili, tra gli altri elementi importanti.

Copriamo due aspetti importanti dell’attività di Iron Mountain: la scala e la fidelizzazione dei clienti. Iron Mountain non è una piccola operazione. Serve circa il 95% delle aziende di Fortune 1.000, è presente in quasi 50 paesi in tutto il mondo, ha circa 700 milioni di piedi cubi di record in oltre 1.450 strutture – 314 strutture di proprietà – e serve un elenco di industrie ad alta intensità di dati come l’assistenza sanitaria, federale, legale e finanziaria, tra gli altri.

Le sue dimensioni sono in concorrenza solo con il suo impressionante tasso di ritenzione: Iron Mountain vanta un incredibile tasso di fidelizzazione dei clienti del 98% e oltre il 50% delle scatole rimane nelle strutture per una media di 15 anni. Spostare così tanti record è costoso, offrendo a Iron Mountain un vantaggio competitivo poiché i clienti preferiscono non cambiare partner di archiviazione.

Tale tasso di fidelizzazione va di pari passo con la durata dell’azienda come azienda. Anche durante le recessioni economiche, gli affari di Iron Mountain vanno bene, ma ciò non significa che non debbano essere disturbati. Iron Mountain dovrà prepararsi a un aumento delle soluzioni di archiviazione basate su cloud – sebbene molti settori richiedano ancora copie cartacee dei record – e prepararsi ai rischi di sicurezza informatica associati a tali soluzioni cloud. Mentre l’archiviazione dei dati si evolverà nel prossimo decennio, Iron Mountain è ben posizionata per adattarsi, espandersi nei mercati emergenti con crescita del PIL più elevata e concentrarsi sul business dei data center. Con un rendimento da dividendi a termine del 7,5%, rimarrà un interessante titolo ad alto rendimento da tenere d’occhio.

4. Macy: riguadagnare rilevanza

Non è un segreto che Macy’s ( NYSE: M ) abbia lottato per rimanere rilevante come una volta. Mentre la sofferenza della vendita al dettaglio si estende in tutto il settore del mattone e malta, le azioni di Macy sono state pesantemente punite e attualmente vengono scambiate con un modesto rapporto prezzo / utili 5,3 volte. Il lato positivo per gli investitori è che la valutazione a buon mercato ha spinto il rendimento da dividendi di Macy a un incredibile 10%.

Mentre il titolo di Macy è stato martellato, la direzione è stata impegnata a lavorare sulla sua strategia di rimonta, soprannominata North Star. Il nucleo della strategia ruota attorno alla ristrutturazione dei negozi, all’espansione delle capacità di e-commerce, alle vendite immobiliari e allo sviluppo del suo marchio di sconto Backstage. Le iniziative strategiche di Macy sono cambiamenti necessari e il management ritiene che miglioreranno le vendite alla fine del 2019 e miglioreranno anche i margini lordi.

Scaffali di abbigliamento all'interno di un negozio di abbigliamento.

FONTE IMMAGINE: GETTY IMAGES.

La questione più urgente per gli investitori, considerando il sorprendente rendimento del dividendo del 10% di Macy, è se il dividendo è sostenibile. Spesso un alto rendimento da dividendo è un segno che potrebbe essere in pericolo di essere tagliato, ma il dividendo di Macy ha ancora un buon rapporto di pagamento. Il suo rapporto di pagamento medio quinquennale finale è del 45%, che non è abbastanza alto da sollevare bandiere rosse. Inoltre, Macy’s sta vedendo stabilizzare i finanziari, un ritorno alla crescita di negozi comparabili e un flusso di cassa gratuito che copre ancora facilmente i suoi pagamenti di dividendi.

Tutto sommato, Macy’s è probabilmente molto lontana dal riportare un risultato di guadagni trimestrale di successo, e anche se completa il suo turnaround, probabilmente non sarà mai così rilevante come una volta. Ma non deve essere il vecchio Macy. Per gli investitori a reddito, Macy offre un rendimento da dividendo del 10% che sembra al sicuro dai tagli e la gestione ha il business sulla strada giusta e in miglioramento.

 

5. IBM: vecchio cane che impara nuovi trucchi

Spesso gli investitori non hanno l’opportunità di investire in azioni di dividendi del settore tecnologico. Parte del motivo è che le società tecnologiche sono spesso titoli ad alta crescita e danno la priorità al reinvestimento nelle loro attività. International Business Machines ( NYSE: IBM ) , tuttavia, offre agli investitori l’opportunità di investire in un gigante della tecnologia con una lunga storia che vanta anche un rendimento da dividendi del 4,5%.

Il succoso rendimento da dividendi di IBM è in parte dovuto al fatto che viene negoziato con un rapporto prezzo / utili 10 volte, poiché gli investitori non devono ancora essere convinti che la società possa passare dal suo business legato all’hardware legacy in aree di crescita che includono cloud computing, tecnologie di sicurezza, e analisi, tra gli altri. Ma la società ha fatto alcune mosse intriganti, tra cui investimenti in IBM Cloud e l’acquisizione di Red Hat, che dovrebbe rafforzare ulteriormente il proprio business nel cloud. Le aziende cloud hanno rappresentato circa il 25% delle entrate totali negli ultimi 12 mesi.

Ciò che è potenzialmente più interessante per gli investitori a lungo termine è il tentativo di IBM di accelerare l’innovazione. Considera questo: nel 2018, IBM ha presentato l’incredibile cifra di 9.100 brevetti, che erano più delle altre due società messe insieme. E non dormire nel settore dell’hardware legacy di IBM. La società ha recentemente presentato il suo ultimo mainframe, la z15, che potrebbe aumentare le vendite concentrandosi sulla privacy e sulla sicurezza.

IBM sarà certamente un dividendo da tenere d’occhio mentre cerca di evolversi e tenere il passo con le aziende tecnologiche ad alta crescita. Man mano che la potenziale storia di crescita e l’evoluzione di IBM si svolgono, gli investitori in reddito dovrebbero comunque essere attratti da detenere azioni grazie al suo dividendo.

Vale la pena dare un’occhiata a cinque titoli di dividendi

Indipendentemente dal fatto che tu sia incuriosito dalla transizione del titolo “sin” dalla sua attività di sigarette legacy, l’attenzione di un fabbricante d’automobili su veicoli più redditizi in un altopiano di vendita del settore, un REIT che è necessario per inviare il 90% del reddito imponibile agli investitori tramite dividendi, una lotta il rivenditore che cerca di reinventarsi, o un gigante della tecnologia che si sta evolvendo in aree ad alta crescita, non c’è dubbio che Altria, Ford, Iron Mountain, Macy’s e IBM offrono rendimenti da dividendi elevati e alcune storie affascinanti da guardare.