Come Investire

Ci sono svariati mezzi per investire, dal punto di vista storico l’unica maniera era recarsi in banca e chiedere di comprare titoli e valute tramite l’intermediazione bancaria.

Oggigiorno grazie alla tecnologia si può comodamente operare da casa o smartphone, diventando correntisti di banche che offrano questo servizio online.

I broker sono un’altro canale di investimento, si trattano di vere e proprie aziende che offrono ai loro clienti piattaforme per investire, presso le quali si deve comunque aprire una posizione bancaria affinchè si possa operare.

La differenza sostanziale sta nelle commissioni e nei servizi, spesso le banche, per quanto professionali e molto complete nella loro offerta, non riescono a mettere a disposizione tutte le opzioni ed i servizi che un broker gestisce.

Il broker essendo più focalizzato al mondo degli investimenti vede anche un notevole risparmio in termini di commissioni rispetto alle banche tradizionali.

Ci si potrebbe chiedere perchè non utilizzare solo broker per la nostra operatività. Questo dipende dai volumi di scambio e dalle operazioni che si vogliono effettuare, il risparmio di pochi euro all’anno non ripaga della difficoltà di dover aprire posizioni su più piattaforme, quindi è una scelta che va ponderata numeri alla mano.

Si può anche comprare azioni direttamente dalle aziende. Non è una pratica comune ma è fattibile, questo non presenta costi particolari, ma ovviamente è un sistema un po più lungo che semplicemente comprare direttamente online (sopratutto in fase di disinvestimento, qualora servisse).