Messaggi recenti del forum
Gima TT
Tassi USA
PIR
Forum breadcrumbs – You are here:ForumStrategie DGI: La propria strategiaGli Errori
Devi accedere per creare messaggi e discussioni.

Gli Errori

Pagine:12

Tornando serio, anche io ho partecipato al disastro di BBEP, ma anche a quello di Seadrill. Al contrario di Lorenzo, non ho mai venduto e ho solo aspettato il default di BBEP, così come aspetto quello di SDRL tenendola in portafoglio in modo che resti lì ben visibile a ricordarmi gli errori passati.
Altro errore, che col senno di poi sono tutti bravi, è stato quello di aver venduto GWW a marzo 2017 intorno ai 251$, mentre ora quota vicino ai 308$  😥 .

ciao – leguf

Cita da leguf su 19 maggio 2018, 10:50

Tornando serio, anche io ho partecipato al disastro di BBEP, ma anche a quello di Seadrill. Al contrario di Lorenzo, non ho mai venduto e ho solo aspettato il default di BBEP, così come aspetto quello di SDRL tenendola in portafoglio in modo che resti lì ben visibile a ricordarmi gli errori passati.
Altro errore, che col senno di poi sono tutti bravi, è stato quello di aver venduto GWW a marzo 2017 intorno ai 251$, mentre ora quota vicino ai 308$  😥 .

ciao – leguf

Ma BBEP l’hai lasciata “morire” senza nemmeno portare a casa 10 dollari? Cmq cambia poco effettivamente… Su GWW io piu che errore ho perso un’occasione incredibile di entrare quando ha avuto il selloff “amazoniano”, ma di quelle penso che siano piene le fosse e manco ne parlo…

Cita da leguf su 19 maggio 2018, 10:50

Tornando serio, anche io ho partecipato al disastro di BBEP, ma anche a quello di Seadrill. Al contrario di Lorenzo, non ho mai venduto e ho solo aspettato il default di BBEP, così come aspetto quello di SDRL tenendola in portafoglio in modo che resti lì ben visibile a ricordarmi gli errori passati.
Altro errore, che col senno di poi sono tutti bravi, è stato quello di aver venduto GWW a marzo 2017 intorno ai 251$, mentre ora quota vicino ai 308$  😥 .

ciao – leguf

Notizia di oggi, pare che Seadrill sia fallita. Ciò vuol dire che dovrei aver perso circa, intorno, più o meno 2000 euro.

Come anticipato tempo addietro non ne faccio una tragedia e comunque ritengo che sia meglio di una gamba rotta o un pugno sui denti.

 

ciao – leguf

Cita da leguf su 3 luglio 2018, 16:02
Cita da leguf su 19 maggio 2018, 10:50

Tornando serio, anche io ho partecipato al disastro di BBEP, ma anche a quello di Seadrill. Al contrario di Lorenzo, non ho mai venduto e ho solo aspettato il default di BBEP, così come aspetto quello di SDRL tenendola in portafoglio in modo che resti lì ben visibile a ricordarmi gli errori passati.
Altro errore, che col senno di poi sono tutti bravi, è stato quello di aver venduto GWW a marzo 2017 intorno ai 251$, mentre ora quota vicino ai 308$  😥 .

ciao – leguf

Notizia di oggi, pare che Seadrill sia fallita. Ciò vuol dire che dovrei aver perso circa, intorno, più o meno 2000 euro.

Come anticipato tempo addietro non ne faccio una tragedia e comunque ritengo che sia meglio di una gamba rotta o un pugno sui denti.

 

ciao – leguf

Sembrerebbe di si dalle news… Ma l’importante è capire: se dovessi riassumere l’esperienza Seadrill, cosa ti rimane, oltre al fallimento dell’azienda?

Cita da Lorenzo Pirisino su 3 luglio 2018, 16:06

Sembrerebbe di si dalle news… Ma l’importante è capire: se dovessi riassumere l’esperienza Seadrill, cosa ti rimane, oltre al fallimento dell’azienda?

Mi rimane che sono più leggero di 2000 euro  😀  😀  😀

 

 

La lezione è che bisogna acquistare solo ottime aziende, meglio se distribuiscono divivendi da oltre 25 anni.

 

ciao – leguf

Io invece penso che tu abbia agito bene investendo un capitale così piccolo su quella società, se faceva parte di un portafoglio più ampio ( come credo).

Inoltre non penso che il parametro di classificazione di crescita del dividendo possa essere l’unico da considerare per non incappare in situazioni simili, ovvio che da una certa sicurezza.
(considera che recentemente abbiamo modificato il bilanciamento del rating dando maggior peso ai Champion, su mia richiesta, quindi..)

Non può essere l’unico parametro però in fase di analisi.. sono sicuro che nel momento dell’acquisto di quel titolo altri indicatori non erano allineati al tipo di investimento.

Grazie per la condivisione, la speranza è che sia utile a qualcuno.

Questa tabella evidenzia la sicurezza che da un investimento in titoli Dividend Champion

“Rubata” da uno degli autori che seguo su SA, si noti che i titoli Champion, durante gli anni di ribasso dei mercati ( nei riquadri ) hanno sovraperformato sempre.

Cita da leguf su 4 luglio 2018, 7:25

Mi rimane che sono più leggero di 2000 euro  😀  😀  😀

La lezione è che bisogna acquistare solo ottime aziende, meglio se distribuiscono divivendi da oltre 25 anni.

ciao – leguf

Beh solo 25 anni è molto restrittivo secondo me, chiaro bisogna vedere cosa si vuole ottenere come sempre. Il crollo del mercato dei Bond ha pompato molto le aziende da dividendo e questo per il futuro apre scenari non proprio idilliaci perchè se risalgono forte i tassi potrebbero esserci degli switch molto consistenti.

Quando io investii in BBEP non sapevo assolutamente cosa stavo comprando… La mia lezione è stata quella principalmente 🙂

Cita da Emiliano Pilone su 4 luglio 2018, 11:42

Questa tabella evidenzia la sicurezza che da un investimento in titoli Dividend Champion

“Rubata” da uno degli autori che seguo su SA, si noti che i titoli Champion, durante gli anni di ribasso dei mercati ( nei riquadri ) hanno sovraperformato sempre.

In linea di massima si, ma bisogna vedere se le condizioni del mercato di ora (dove l’investimento in obbligazioni è forse piu pericoloso di quello azionario) non abbiano cambiato qualche paradigma… Però è indubbio che la storia parla chiaro.

7 errori di investimento che vi impediranno di diventare ricchi

Pagine:12
Show Buttons
Hide Buttons
DIVIDENDI