Campioni, Contendenti e Sfidanti

Nella sezione introduttiva abbiamo identificato quelle che possono essere le aziende interessanti su cui puntare.

Aziende con grandi barriere di entrata nel proprio mercato, aziende che fanno sempre profitto e che mantengono o accrescano il loro dividendo negli anni.

A facilitare il compito, almeno inizialmente, per cercare possibili fonti di investimento, esiste una vera e propria classifica, che trovate riassunta per aree geografiche su questo sito ai seguenti link: USA, UK, EU.

In questa classifica noterete la presenza di aziende considerate “Campioni del dividendo“, ovvero compagnie che ricompensano i propri azionisti da più di 25 anni. (per completezza di informazione c’e’ da dire che nella categoria “Campioni” c’e’ un’ulteriore distinzione tra Aristocratici e Re, dove questi ultimi hanno un record di 50 anni e più di pagamenti).

Se scorrete la lista penso che molte di queste siano conosciute, troviamo Coca Cola, Johnson and Johnson, L’Oreal, Diageo e molte altre.

I Concorrenti del dividendo invece sono compagnie che pagano dividendi da più di 10 anni, ma meno di 25, mentre gli Sfidanti hanno un track record che va dai 5 ai 9 anni.

Per creare un portafoglio DGI il consiglio è sempre quello di cominciare a scandagliare queste aziende in quanto hanno uno storico più o meno lungo su cui far conto. E’ chiaro che il passato non è una garanzia per il futuro, ma è altrettanto chiaro che un gruppo che paga dividendi da molti anni probabilmente ha nel suo statuto il fatto di essere molto attento ai propri azionisti, il che depone a suo favore per eventuali aumenti di dividendo o comunque al mantenimento dello stesso.

Ricordatevi che la costanza nel pagamento delle cedole è fondamentale per far si che la strategia DGI funzioni, il titolo può oscillare in maniera anche violenta, ma se l’azienda continua a distribuire cedole per l’investitore DGI non ci sono drammi particolari.