Quando Investire

Questa forse è la questione più difficile alla quale rispondere, principalmente perchè è soggetta al tipo di strategia di investimento che si desidera percorrere.

In generale, e molto banalmente, si deve cercare di comprare “basso” e vendere “alto”, ma dato che è impossibile prevedere il futuro è ovvio che riuscire in un’impresa del genere è legato principalmente alla dea bendata.

Si può intuire la direzione del mercato, si possono identificare dei prezzi di “supporto” e “resistenza”, ma azzeccare costantemente sempre il punto più basso e quello più alto è impossibile.

Tornando al “quando”, dobbiamo capire la strategia che si desidera adottare, ma soprattutto l’ottica temporale in cui ci muoviamo, quella sarà la vera variabile della nostra tempistica sul mercato.

Per esempio se abbiamo deciso di seguire una strategia volta al trading intraday, ogni giorno è un buon giorno per investire, dato che le posizioni di solito si chiudono a fine giornata.

Se si cerca un investimento a lunghissimo periodo, stile fondo pensione, spesso si opta per investimenti costanti nel tempo, indipendenti dall’andamento del mercato.

Per le strategie DGI (che introduciamo in questa sezione), può valere l’approccio del lunghissimo periodo, ma ci sono anche fattori (quali lo stacco di una cedola) che possono influenzare il timing dell’investimento.

Non esiste una ricetta specifica, o una formula magica, se state leggendo queste pagine vuol dire che siete pronti, o già a mercato con i vostri soldi, è fondamentale sapere cosa si vuole ottenere ed in quanto tempo, e poi sarà piu facile declinare la strategia e tempistica d’entrata.

Sotto trovate uno schema che vi permettere di capire quando aprire una nuova posizione in base a dei parametri fondamentali per la strategia DGI