DIVIDEND IDEA: Best dividend Canada

DIVIDEND IDEA: Best dividend Canada

Come spesso ho scritto più volte, il mercato Canadese è uno dei miei preferiti per qualità e quantità di azioni da dividendo. Attualmente non ho ancora molte posizioni aperte solo due società che troverete nel secondo elenco riportato qui sotto, tuttavia sono intenzionato ad aumentare in modo sensibile la quota del mio portafoglio su questo Paese.

Vi riporto oggi un ottimo articolo di Mark Brown su MoneySense che riporta al suo interno alcune nozioni base per gli investitori in dividendi e due ottimi elenchi di Società Canadesi divise per grado di rischio.

 

Nell’ultimo anno, ci sono state preoccupazioni crescenti sull’economia globale. L’aumento dei rischi geopolitici, come la Brexit e le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, il calo dei tassi di interesse e il rallentamento della crescita degli utili hanno spinto gli investitori verso titoli azionari, aumentando le loro valutazioni. “Oggi è difficile trovare titoli di dividendi economici”, afferma Michele Robitaille, amministratore delegato di Guardian Capital LP, ma ritiene che siano ancora l’opzione migliore per gli investitori in questo momento. Con tutti i segnali che indicano una recessione, i titoli di dividendi offriranno agli investitori una certa sicurezza a medio e lungo termine, afferma.

Per quanto i dividendi possano offrire agli investitori un incentivo a possedere azioni mentre aspettano mercati difficili, non sono privi di rischi. Le azioni di dividendo possono risentire se un’azienda deve ridurre i suoi pagamenti e un’economia in rallentamento può aumentare anche la pressione su queste azioni. “I bilanci sfavorevoli e gli utili ciclici possono danneggiare la capacità di una società di distribuire reddito quando le prospettive di crescita sono più deboli”, afferma Don Newman, gestore del portafoglio che sovrintende al fondo di dividendi canadese da 1,5 miliardi di dollari di Fidelity.

Prima di offrire i nostri voti finali, vogliamo anche essere sicuri di identificare le aziende che forniscono valore. Per quanto gli investitori in dividendi adorino il concetto di essere pagati per aspettare, non pensiamo che gli investitori vogliano prolungare quel periodo pagando anticipatamente quel privilegio. E, come sottolinea Robitaille, i settori delle utility e REIT, che hanno una forte storia di titoli generatori di reddito, non sono così economici come all’inizio dell’anno.  

Mentre i rendimenti elevati possono essere un segnale di avvertimento, possono anche suggerire che un’azienda è sottovalutata. Questo è il principio alla base della strategia Dogs of the Dow, in cui gli investitori acquistano titoli blue-chip con i rendimenti più alti e li vendono alla fine dell’anno.

Quando ti immergi nelle azioni di grado B, troverai una migliore diversificazione settoriale, comprese le società dei settori delle utility e immobiliari, che tradizionalmente ospitano pagatori di dividendi affidabili . Quest’anno 24 aziende si presentano come prospettive promettenti. 

Mentre CIBC è stata la banca solitaria a guadagnare un grado A quest’anno, TD, BMO, Scotiabank e National Bank sono solide prospettive. La Royal Bank, la più grande azienda canadese per capitalizzazione di mercato, è stata l’unica delle grandi banche a non guadagnare un rating A o B. 

 

Articolo originale tratto da : MoneySense