3 Titoli ad alto rendimento e singola tassazione!

3 dividendi alti di Società sottovalutate

Articolo originale tratto da : The Motley Fool UK

L’ondata di borsa post-elettorale ha reso la vita più difficile per gli investitori in reddito. 
L’aumento dei prezzi delle azioni ha spinto al ribasso i rendimenti dei dividendi. 
Questa è una buona notizia per i trader, ma non è molto utile per gli investitori che vogliono bloccare alti rendimenti.
Nonostante ciò, penso che l’FTSE 100 contenga ancora alcuni acquisti di reddito da crack per i fan dei dividendi come me. 
In questo articolo darò un’occhiata a tre titoli FTSE 100 che sarei felice di acquistare per il mio portafoglio questo mese.

 

HSBC Holdings (LSE: HSBA)
 
Le azioni di questo titolo da £ 120 miliardi sono diminuite di circa il 10% rispetto allo scorso anno.Una preoccupazione a breve termine è stata il rischio che disordini civili a Hong Kong possano influire sulle attività commerciali nella regione. Ci sono state anche preoccupazioni sulla redditività di HSBC in quanto, come la maggior parte delle banche, sta soffrendo a causa di tassi di interesse ultra bassi.
Il gruppo ha raggiunto il suo obiettivo di rendimento su azioni materiali dell’11% solo nella prima metà dell’anno con l’aiuto di utili derivanti da una cessione. Non è prevista tale fortuna nella seconda metà.Tuttavia, l’amministratore delegato ad interim Noel Quinn sembra avere una presa salda sulla situazione e la performance della banca dovrebbe rimanere stabile quest’anno. 
Potremmo anche ottenere alcune certezze sulla Brexit. Il management prevede di mantenere il dividendo ai livelli attuali, dando allo stock un rendimento previsto del 6,5%

 

Royal Dutch Shell (LSE: RDSB) 
Il gigante olandese del petrolio e del gas è fuori moda ma i suoi prodotti rimangono molto richiesti. Gli analisti prevedono che l’utile per azione del gruppo aumenterà di circa il 18% nel corso del prossimo anno.Anche se è probabile che queste previsioni aumentino o diminuiscano quando i prezzi dell’energia cambieranno nei prossimi 12 mesi, penso che questo sia un utile promemoria che Shell e altri produttori di petrolio e gas non andranno ancora da nessuna parte.
La società sta iniziando a pianificare il picco della domanda di petrolio e sta attivamente lavorando su piani per sviluppare operazioni a basse emissioni di carbonio. Una strada che sembra possibile è che Shell utilizzerà le sue enormi riserve di gas per diventare un grande produttore di elettricità.
Nel frattempo, le azioni offrono un rendimento da dividendi del 6,3% che dovrebbe essere ben supportato dal flusso di cassa libero. 

 

Aviva (LSE: AV)

Per gli investitori a reddito, penso che il gruppo assicurativo del FTSE 100 rappresenti un’opportunità interessante.
Negli ultimi anni la generazione di cassa dell’azienda è migliorata e il livello del debito è diminuito. Anche la redditività è migliorata. Il rendimento del patrimonio netto del gruppo, una misura utile per gli stock finanziari, è passato da un minimo del 3,8% nel 2016 al 9% nel 2019. Sono previsti anche ulteriori progressi.
Il nuovo amministratore delegato Maurice Tulloch è focalizzato sulla semplificazione del business e sulla ricerca di una via per tornare alla crescita .
Per quanto posso vedere, questi cambiamenti preserveranno la forte generazione di cassa del gruppo, che ha coperto il dividendo comodamente negli ultimi anni.
Ai livelli attuali, le azioni AV offrono un rendimento previsto del 7,5%

 

E già come dice l’autore quanto il prezzo delle azioni sale non è semplice trovare attività sottovalutate che offrano un alto rendimento, tuttavia c’è sempre modo di trovare alcune di loro che al momento non godono dei favori del grande pubblico di investitori!

 Vediamo allora questi tre titoli se rappresentano un opportunità di investimento per noi raccoglitori di dividendi.

HSBC, grande colosso bancario che seguo da tempo, se pur il settore non sia tra i miei preferiti devo ammettere che oltre alle banche Canadesi che vorrei acquistare quest’anno anche HSBC è tra le mie banche preferite. Da tenere in WL !

RDBS si trova in un altro di quei settori che sono soggetti a profondi cambiamenti, il petrolio lasci il posto a soluzioni green ma i tempi potrebbero essere più lunghi del previsto, inoltre la società di è già mossa per andare in contro alla rivoluzione verde… interessante soprattutto ora con i venti di guerra che spingono il petrolio verso l’alto.

Aviva invece è un settore che mi piace, le assicurazioni sono infatti anticicliche e solitamente soffrono meno nei periodi di recessione inoltre il rendimento di Aviva è veramente importante, sicuramente un potenziale acquisto su cali sotto le 400 £.