Dividendi Europa 2020

Dividendi Europa 2020

 

Allianz Global Investors prevede distribuzioni di circa 359 miliardi di euro da società europee nel 2020.Il totale ha superato l’anno del dividendo record del 2019 del 3,6 percento (12 miliardi di euro).Secondo lo studio aggiornato “Reddito da capitale con dividendi”, i dividendi hanno contribuito in media al 38% ai rendimenti azionari europei dal 1974.

Jörg de Vries-Hippen, CIO Equity Europe: “Nonostante i pericoli protezionistici, la crescita economica globale è stata in grado di rimanere su uno stretto percorso di crescita grazie ai rubinetti attivati delle banche centrali. Ci poniamo la questione di quanto sia stabile il percorso verso di noi nel nuovo anno, così come la certezza che un ritorno di interesse rimanga irrealistico. ”Per questo motivo, l’azione lungimirante in un ambiente di dividendi stabile rimane la massima nel prossimo anno:“ Il pagamento totale previsto del dividendo di 359 miliardi di euro ha superato il bilancio federale dell’anno scorso. Questo è un segnale forte per la costituzione economica in Europa “.

Studio Allianz Global Investors Dividend 2020

Secondo l’ultimo studio sui dividendi di Allianz Global Investors, le società europee si sono ripetutamente dimostrate particolarmente favorevoli alla distribuzione in un confronto internazionale. Il loro rendimento medio da dividendi è stato di circa il 3,7% in tutto il mercato. Al contrario, il 60% dei titoli di Stato nella zona euro ha un rendimento nominale negativo.

Neanche le oscillazioni dei tassi di cambio possono essere escluse nel 2020. Ma per quanto riguarda le opportunità e i rischi per gli investitori, Dr. rer. pol. Hans-Jörg Naumer, direttore Global Capital Markets & Thematic Research e autore dello studio di Allianz Global Investors: “In alternativa al mancato interesse, i dividendi possono stabilizzare la custodia di un investitore tre volte: come fonte regolare di reddito, come indicatore di un solido modello di business e per la diversificazione del conto di custodia “.

Fonte articolo: efoundresearch.com

Lascia un tuo commento...

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami