Investire o speculare.. è sempre opportuno avere chiari alcuni concetti base!

Investire o speculare.. è sempre opportuno avere chiari alcuni concetti base!

 

*L’autore ha esperienza in Corporate Finance e Special Situations maturata in una banca di investimento americana e per tre multinazionali. Vive e lavora a New York. E’ il fondatore di Investirecomeimigliori.com

 

 

 

Il 19 febbraio l’indice S&P500 ha raggiunto il punto più alto della storia. Dopo di che è crollato del 34% in 5 settimane collezionando 4 circuit breaker nel giro di 10 giorni (il circuit breaker è lo stop al mercato dopo un crollo superiore al 7% in una sola sessione). E poi, tra il 23 marzo e l’8 giugno, è salito del 45% nonostante l’economia sia entrata in recessione. Un mercato folle che attrae numerosi investitori retail, spesso inconsapevoli dei rischi che corrono. Ecco perché è fondamentale distinguere uno speculatore da un investitore e un investimento da una speculazione e da una scommessa.

 

Speculatore vs Investitore

 

Negli ultimi dieci anni le economie mondiali sono state letteralmente inondate di liquidità e l’idea di investire in un’azienda in base ai fondamentali è passata in secondo piano. Agli investitori interessava comprare “crescita”, a qualunque prezzo. E come in tutte le bolle di mercato della storia, gli investitori ignoravano le valutazioni, fiduciosi nella crescita indefinita delle entrate delle aziende. Questo processo di investimento ha una strategia ben definita, passare la patata bollente all’investitore disposto a pagare di più. Si continua così finché la musica non smette di suonare. Il problema è che nessuno sa quando la musica si fermerà e quando essa smette quelli che si trovano con la patata bollente in mano rischiano di bruciarsi per davvero. Warren Buffett su questo tema, disse, “solo quando la marea scende, scopri chi stava nuotando nudo”.

Un investitore, quindi, punta ad acquistare un asset per meno del suo valore intrinseco con l’obiettivo di sfruttare un ritorno legato alla performance dell’asset stesso, sotto forma di profitti, dividendi o interessi nel caso di un fixed income asset. Dall’altra parte, lo speculatore compra un asset, perché è convinto che un altro investitore in futuro sarà disposto a comprarlo a un prezzo maggiore. Quindi un investitore prima di tutto deve avere l’abilità di analizzare un asset.

Cos’è un investimento? 

Un investimento è tale se l’asset dispone di un cashflow. Per esempio, investire in un titolo è un investimento perché un titolo offre potenziale di crescita ma soprattutto dividendi. Lo stesso vale per un’obbligazione: è un investimento perché offre un interesse annuale.

Quindi per valutare un asset è importante studiare:

  • dividendi e la loro crescita nel tempo;
  • profitti e la loro crescita nel tempo (net income);
  • la crescita del valore dell’asset per share (apprezzamente del prezzo).

Dopo di che dobbiamo porci le seguenti domande:

  • come si è comportato il management negli ultimi anni;
  • la crescita dell’azienda rispetto ai competitor e al settore/mercato;
  • la gestione dei bilanci e del debito;
  • la politica dei dividendi;
  • l’abilità dell’azienda di generare Free Cash Flow;
  • il Roic (Return on Invested Capital), il ritorno sul capitale investito;
  • il Roe (Return on Equity), il ritorno sul capitale proprio.

Un’azienda che per un lungo periodo di tempo esce a punteggio pieno su questa checklist, ha l’obbligo di essere per lo meno analizzata come un possibile investimento.

Che differenza c’è tra una speculazione e una scommessa?

Quando parliamo di speculazione, parliamo di un asset che non genera income sotto forma di dividendi o interessi. L’unico modo per guadagnare con una speculazione è riuscire a vendere gli asset in futuro ad un prezzo più alto di quanto acquistato. La speculazione può avere il suo ruolo in un portafoglio. Per esempio, investire in Bitcoin, un asset che sta diventando fondamentale per un portafoglio può essere definito una speculazione. Che cosa è invece una scommessa? Di recente, Dave Portnoy, un ex gambler diventato day trader (dopo la chiusura dello sport a causa del Covid19), sul suo profilo di Twitter ha deciso di investire in titoli in base alla lettera iniziale del ticker. Secondo Portnoy “the market always goes up”. Questa è una scommessa così come lo è la roulette.

Fonte Articolo: Business Insider Italia