FORUM ENG

Devi accedere per creare messaggi e topic.

Domino's Pizza (DOM)

Gli analisti di Berenberg hanno leggermente aumentato il loro prezzo indicativo giovedì nella catena di ristoranti Domino’s Pizza Group, affermando che l’aumento del titolo negli ultimi mesi è stato “esagerato”.
Berenberg ha riconosciuto che le azioni di Domino si erano “comportate con forza” a seguito dell’aggiornamento del terzo trimestre del 17 ottobre, in cui aveva annunciato un piano per uscire dalle sue operazioni internazionali.

Domino ha notato che il processo di uscita era appena iniziato, qualcosa che Berenberg ha detto che potrebbe essere “molto complesso” in quanto potrebbe comportare l’uscita da ciascun mercato individualmente.

“A nostro avviso, l’obiettivo di uscire in maniera” ordinata “potrebbe limitare i costi eccezionali legati al processo, ma riteniamo anche che il completamento del processo potrebbe richiedere molto tempo”, ha affermato Berenberg.

“In quanto tale, le perdite internazionali potrebbero ancora pesare sulla performance finanziaria. Inoltre, la quantità di liquidità generata dalle cessioni non è chiara.”

Ci espandiamo !

https://www.dissapore.com/notizie/dominos-vuole-aprire-piu-di-800-pizzerie-in-italia/

 

Mercoledì, la più grande società di consegna di pizza della Gran Bretagna, Domino's Pizza Group Plc , ha registrato un aumento delle vendite del sistema del gruppo del quarto trimestre, aiutato da una maggiore domanda nel Regno Unito e ha avvertito che prevede oneri di svalutazione significativi per il 2019.

La società prevede oneri di svalutazione per circa 20 milioni di sterline per i negozi aziendali e tra 20 e 40 milioni di sterline relativi alle sue attività internazionali.

Domino's Pizza Group, che è alla ricerca di acquirenti per le sue operazioni internazionali in perdita, ha dichiarato che le vendite del sistema del gruppo sono aumentate del 3,7% a £ 352 milioni nel quarto trimestre chiuso al 29 gennaio.

La società, a sua volta un franchising della Domino's Pizza Inc, con sede negli Stati Uniti, prevede una spesa in conto capitale leggermente al di sotto del suo intervallo di previsione precedente da £ 25 milioni a £ 30 milioni.

Prevede che l'utile operativo dell'intero Regno Unito e Irlanda rientrerà nelle aspettative del mercato comprese tra £ 102,1 milioni e £ 104,1 milioni, ma prevede di segnalare una perdita operativa di circa £ 20 milioni per il suo mercato internazionale a gestione diretta